Archivi del Blog

Gran Menzione all’Orciolo d’Oro

Quest’annata ci riserva grandi sorprese: l’olio EVO biologico monocultivar Taggiasca Tèra de Prie è appena stato insignito della Gran Menzione al 28º Concorso Internazionale L’Orciolo d’Oro nella categoria fruttato leggero. Siamo gli unici del Nord Italia! Qui il link alla classifica completa.

Olio evo premiato all'Orciolo d'Oro

L’Orciolo d’Oro è il “…primo Concorso nato in Italia dedicato agli oli extravergini di oliva e il più antico del mondo…”



Tèra de Prie è Presidio Slow Food

Il nostro olio EVO bio Tèra de Prie, monovarietale Taggiasca, ha ricevuto un riconoscimento importante: il Presidio Slow Food dell’olio extravergine italiano per meriti qualitativi, di sostenibilità etica e ambientale.
I Presìdi sono progetti di Slow Food che tutelano piccole produzioni di qualità da salvaguardare, realizzate secondo pratiche tradizionali.

Con orgoglio, la nostra famiglia si sente ulteriormente incoraggiata a seguire un cammino scelto da tempo: presidiare il territorio con rispetto, trasmettendone la passione a chi ne troverà in tavola i frutti.
Da oggi ogni bottiglia sarà accompagnata da un’etichetta narrante che apre le porte di Tèra de Prie, raccontando il prodotto, chi lo produce e tutta la filiera.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"


Uno dei 23 migliori oli del Nord Italia secondo Slow Food

La Guida agli Extravergini 2019 di Slow Food ha premiato il nostro olio col massimo riconoscimento di Grande Olio Slow.
L’olio extra vergine monocultivar Taggiasca di Tèra de Prie viene a far parte dei 23 migliori oli del Nord Italia.
Essere un Grande Olio Slow vuol dire distinguersi per pregio organolettico e seguire pratiche agronomiche sostenibili.
La nostra famiglia è sempre più consapevole di lavorare nella giusta direzione e da oggi orgogliosa di aver ricevuto un riconoscimento così importante e qualificato per il proprio Olio EVO.
La consegna del premio a Franco Ferrarese (mio padre) è avvenuta al Fico Eataly World di Bologna durante Frantoi in Festa domenica 17 marzo 2019.

Nicola

Franco Ferrarese di Tèra de Prie alla premiazione presso il FICO Eataly World di Bologna
Tèra de Prie Grande Olio Slow Guida agli Extravergini 2019 Slow Food


Silver Medal al BIOLNOVELLO

Quest’anno, felici per l’ottimo olio, abbiamo voluto partecipare al concorso BIOLNOVELLO 2018 che premia i migliori oli bio della nuova stagione. Unici liguri in classifica, con un’apprezzatissima Silver Medal!



Silver Medal at Premio BIOL

We’ve just won the Silver Medal, being recognised as one of the best organic oils in the world, evaluated during the BIOL Prize in Ostuni, Puglia.
On Facebook a friend told me “great!”.
I replied that “all those who cultivate olive trees on terraces are great”.
We are happy for the recognition, obtained with great commitment, fighting drought with kaolin and getting over the damage of hail.
From today you can find the Silver Medal stamp on our bottles.

Biol Prize 2018 Silver Medal



Silver Medal al Premio Biol

Abbiamo vinto la Silver Medal, entrando a far parte dei migliori oli biologici al mondo, valutati durante il Premio BIOL di Ostuni.
Su Facebook un amico mi ha detto “grande!”.
Gli ho risposto che “tutti quelli che coltivano olivi su terrazzamenti sono grandi“.
Siamo felici per il riconoscimento, ottenuto con molto impegno, tra siccità combattuta anche con il caolino e i danni della grandine.
Da oggi potrete trovare sulle nostre bottiglie il bollino della Silver Medal.
Premio Biol 2018 Silver Medal



Analisi organolettiche e chimiche 2017/2018

Il risultato ci ha sorpreso: le analisi chimica e organolettica raccontano di un olio sano e “di gran carattere”.
L’annata olearia 2017-2018 non è stata facile. Dopo una promettente fioritura evolutasi in abbondanti olive, le condizioni meteorologiche hanno stravolto le carte in tavola: il 24 luglio una paurosa grandinata ha fatto cadere più del 60% del futuro raccolto. La siccità e il caldo dei mesi seguenti hanno portato a una precoce maturazione del frutto: mai abbiamo raccolto tanto presto e terminato così velocemente.
Tutti i nostri sforzi sono stati ripagati da un risultato qualitativamente gratificante: poco olio ma molto buono!

Analisi organolettiche olio extra vergine biologico Tèra de Prie

Analisi chimiche olio extra vergine biologico Tèra de Prie

Si ringrazia Oroliguria (Organizzazione Regionale Olivicoltori) e OAL (Organizzazione Assaggiatori Liguri) per le analisi organolettiche.
Nicola



Analisi Organolettiche e Chimiche 2016/2017

Qui di seguito trovi le ultime analisi chimiche ed organolettiche del nostro olio.

Puoi inoltre leggere una breve e semplice spiegazione delle principali voci, tratta dall’analogo articolo dello scorso anno –che puoi leggere qui
Siamo certificati biologici, utilizziamo esclusivamente le nostre olive di varietà taggiasca ed il nostro frantoio privato, posto in mezzo agli olivi, tra Borgomaro ed Aurigo nell’Alta Valle Impero, chiamata Valle del Maro.

“Relazione d’assaggio” – Analisi organolettica

relazione assaggio olio evo bio taggiasca

Analisi chimica
analisi olio evo bio

Per finire, i sentori del nostro olio extra vergine biologico Tèra de Prie, monocultivar oliva taggiasca:

sentorio olio



Analisi Organolettiche e Chimiche 2015/2016

Qui di seguito trovi le analisi chimiche ed organolettiche del nostro olio, (meravigliosa) annata 2015/2016.
Puoi inoltre leggere una breve e semplice spiegazione delle principali voci, tratta dall’analogo articolo dello scorso anno –che puoi leggere qui
Siamo certificati biologici, utilizziamo esclusivamente le nostre olive di varietà taggiasca ed il nostro frantoio privato, posto in mezzo agli olivi, tra Borgomaro ed Aurigo nell’Alta Valle Impero, chiamata Valle del Maro.

“Relazione d’assaggio” – Analisi organolettica del 12/01/2016

analisi organolettica relazione d'assaggio olio extravergine biologico di oliva taggiasca

Leggiamo insieme la relazione:

  • CATEGORIA: l’olio fa parte della categoria “Extra Vergine
  • MEDIANA DIFETTO: 0 su una scala di 10, ovvero l’olio non presenta difetti all’assaggio
  • MEDIANA FRUTTATO VERDE: l’olio è giovane, quindi ha un “gusto verde” (invece di “maturo”) ed ha un valore di 4 su 10, quindi è “delicatamente fruttato”.
  • MEDIANA AMARO: l’olio ha un amaro di 3 su 10, non invasivo, come da caratteristica varietale.
  • MEDIANA PICCANTE: l’olio ha un punteggio di piccante 3,9 su 10, quindi pizzica leggermente, grazie soprattutto all’annata perfetta che ha regalato oli carichi di carattere.

 
“Rapporto di Prova N.52575” del 01/12/2015 – Analisi chimica
analisi chimica olio extra vergine di oliva biologico varietà taggiasca

Leggiamo insieme queste analisi:

  • Acidità: 0,21% (limite di legge per l’Extravergine 0,80%). Per “Acidità” s’intende la quantità di acidi grassi che si sono separati dal glicerolo. Più è bassa l’acidità, più la molecola dell’olio è integra e -a monte- più sono sane le olive e rispettoso il processo di lavorazione.
  • Numero di perossidi: 5,5 (limite massimo di legge 20). Questo valore indica la quantità presente di prodotti primari di auto-ossidazione degli acidi grassi, ovvero lo stato di ossidazione dell’olio.
  • Analisi spettrofotometrica nell’ultravioletto: questi tre dati permettono di rivelare ulteriori difetti e riconoscere la presenza di olio rettificato eventualmente aggiunto al puro olio extravergine di oliva (la prova che il nostro olio è puro extravergine è data da valori molto al di sotto dei limiti di legge).

 
Per finire, i sentori del nostro olio extra vergine biologico Tèra de Prie, monocultivar oliva taggiasca, schematizzati da due panel di assaggio OAL:

grafico sentori OAL analisi olio extra vergine biologico varietà taggiasca
mandorla e sentori nell'olio extra vergine di oliva biologico varietà taggiasca

I due campioni provengono da due terreni differenti.
Il sentore di mandorla, insieme al pinolo (più raro), è una caratteristica spesso presente nella varietà taggiasca. Foglia, erba e carciofo ricordano il verde del fruttato, tipici di un olio giovane.
Nicola



Analisi organolettiche e chimiche 2014/2015

Qui di seguito trovate le analisi chimiche ed organolettiche del nostro olio, annata 2014/2015.
Potete inoltre leggere una breve e semplice spiegazione delle principali voci, tratta dall’analogo articolo dello scorso anno –che potete leggere qui
Vi ricordiamo che siamo certificati biologici, che utilizziamo esclusivamente le nostre olive di varietà taggiasca ed il nostro frantoio privato, posto in mezzo agli olivi, tra Borgomaro ed Aurigo nell’Alta Valle Impero, chiamata Valle del Maro.

“Relazione d’assaggio” – Analisi organolettica del 22/01/2015

certificazione assaggio olio extra vergine biologico TERA DE PRIE

Leggiamo insieme la relazione:

  • CATEGORIA: l’olio fa parte della categoria “Extravergine
  • MEDIANA DIFETTO: 0 su una scala di 10, ovvero l’olio non presenta difetti all’assaggio
  • MEDIANA FRUTTATO VERDE: l’olio è giovane, quindi ha un “gusto verde” (invece di “maturo”) ed ha un valore di 4 su 10, quindi è “delicatamente fruttato”.
  • MEDIANA AMARO: l’olio ha un amaro di 1,9 su 10, quindi “c’è ma è poco presente”.
  • MEDIANA PICCANTE: l’olio ha un punteggio di piccante 2,8 su 10, quindi…”pizzica il giusto”.
  • Attributo con mediana sup. a 5: non sono stati riscontrati valori superiori a 5 su 10.

 

“Rapporto di Prova N.50082” del 26/01/2015 – Analisi chimica
rapporto di prova olio extravergine biologico di olive taggiasche tèra de prie

Leggiamo insieme queste analisi:

  • Acidità: 0,31% (limite di legge per l’Extravergine 0,80%). Per “Acidità” s’intende la quantità di acidi grassi che si sono separati dal glicerolo. Più è bassa l’acidità, più la molecola dell’olio è integra e -a monte- più sono sane le olive e rispettoso il processo di lavorazione.
  • Numero di perossidi: 7,7 (limite massimo di legge 20). Questo valore indica la quantità presente di prodotti primari di auto-ossidazione degli acidi grassi, ovvero lo stato di ossidazione dell’olio.
  • Analisi spettrofotometrica nell’ultravioletto: questi tre dati permettono di riconoscere la presenza di olio rettificato eventualmente aggiunto al puro olio extravergine di oliva (la prova che il nostro olio è puro extravergine è data da valori molto al di sotto dei limiti di legge).

 

Per finire, i sentori del nostro olio extra vergine biologico Tèra de Prie, monocultivar oliva taggiasca, schematizzati dal panel di assaggio OAL del 23/01/2015:
grafico assaggio organolettico TERA DE PRIE olio extra vergine biologico
Il sentore di mandorla è una caratteristica spesso presente nella varietà taggiasca. Foglia e carciofo ricordano il verde del fruttato, tipici di un olio giovane.
Nicola



Il tuo carrello

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Ci autorizzi ad inviarti offerte e informazioni

Trascrivi
captcha
in questo riquadro

Selezionando il pulsante "Invia" dichiari di aver letto e accettato i termini del servizio in riferimento alla legge sulla privacy 196/2003

Presidio Slow Food dell'Olio Extra Vergine Italiano
Tèra de Prie Grande Olio Slow Guida agli Extravergini 2019 Slow Food
Tèra de Prie Gran Menzione Orciolo d'Oro
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Qui puoi leggere la nostra Privacy e Cookie Policy. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi