Archivi del Blog

Siamo veri Extra Vergini

Extra…che?
Per fregiarsi dell’appellativo “Extravergine” un olio di oliva deve -per legge- rispettare precisi parametri chimici ed organolettici. Come l’acidità -che non si può percepire direttamente all’assaggio- e i difetti, che non devono esserci.
Altrimenti l’olio ricade in altre categorie che sono il “Vergine” e il “Lampante”. A tal proposito vi consigliamo un brevissimo video, girato con l’amico Igino Gelone dell’OAL (Organizzazione Assaggiatori Liguri).

Bottiglia_tera_de_prie_immagine_sito
E Tèra de Prie?
Noi siamo extravergini! Per certificarlo vi mostriamo con orgoglio l’analisi chimica e organolettica del nostro olio biologico Tèra de Prie, annata 2013-2014. Vi ricordiamo che la nostra azienda è certificata BIO e che utilizziamo solo il nostro frantoio privato.

“Relazione d’assaggio” – Analisi organolettica del 06/02/2014
analisi organolettica olio tera de prie 2014
Leggiamo insieme la relazione:

  • CATEGORIA: l’olio fa parte della categoria “Extravergine
  • MEDIANA DIFETTO: 0 su 10, ovvero l’olio non presenta difetti all’assaggio
  • MEDIANA FRUTTATO VERDE: l’olio è giovane, quindi ha un “gusto verde” (invece di “maturo”) ed ha un valore di 3,9 su 10, quindi è “delicatamente fruttato”.
  • MEDIANA AMARO: l’olio ha un amaro di 2,45 su 10, quindi “c’è ma è poco presente”.
  • MEDIANA PICCANTE: l’olio ha un punteggio di piccante 3,15 su 10, quindi…”c’è ma non troppo”.
  • Attributo con mediana sup. a 5: non sono stati riscontrati valori superiori a 5 su 10.

“Rapporto di Prova N.46919” del 30/01/2014 – Analisi chimica
analisi chimica olio tera de prie 2014
Leggiamo insieme queste analisi:

  • Acidità: 0,16% (limite di legge per l’Extravergine 0,8%). Per “Acidità” s’intende la quantità di acidi grassi che si sono separati dal glicerolo. Più è bassa l’acidità, più la molecola dell’olio è integra e -a monte- più sono sane le olive e rispettoso il processo di lavorazione. Il nostro dato -del 30/01/2014- è assolutamente basso e quindi decisamente ottimale.
  • Numero di perossidi: 8,0 (limite massimo di legge 20). Questo valore indica la quantità presente di prodotti primari di auto-ossidazione degli acidi grassi, ovvero lo stato di ossidazione dell’olio.
  • Analisi spettrofotometrica nell’ultravioletto: questi tre dati permettono di riconoscere la presenza di olio rettificato eventualmente aggiunto al puro olio extravergine di oliva (la prova che il nostro olio è puro extravergine è data da valori molto al di sotto dei limiti di legge).

Con piacere possiamo quindi affermare che le analisi sopra riportate dimostrano che l’olio Tèra de Prie è di ottima qualità sia a livello nutrizionale che di gusto.



Il tuo carrello

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Ci autorizzi ad inviarti offerte e informazioni

Trascrivi
captcha
in questo riquadro

Selezionando il pulsante "Invia" dichiari di aver letto e accettato i termini del servizio in riferimento alla legge sulla privacy 196/2003

Presidio Slow Food dell'Olio Extra Vergine Italiano
Tèra de Prie Grande Olio Slow Guida agli Extravergini 2019 Slow Food
Tèra de Prie Gran Menzione Orciolo d'Oro
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Qui puoi leggere la nostra Privacy e Cookie Policy. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi