Archivi del Blog

Tèra de Prie è Presidio Slow Food

Il nostro olio EVO bio Tèra de Prie, monovarietale Taggiasca, ha ricevuto un riconoscimento importante: il Presidio Slow Food dell’olio extravergine italiano per meriti qualitativi, di sostenibilità etica e ambientale.
I Presìdi sono progetti di Slow Food che tutelano piccole produzioni di qualità da salvaguardare, realizzate secondo pratiche tradizionali.

Con orgoglio, la nostra famiglia si sente ulteriormente incoraggiata a seguire un cammino scelto da tempo: presidiare il territorio con rispetto, trasmettendone la passione a chi ne troverà in tavola i frutti.
Da oggi ogni bottiglia sarà accompagnata da un’etichetta narrante che apre le porte di Tèra de Prie, raccontando il prodotto, chi lo produce e tutta la filiera.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"


Perché usiamo bottiglie in ceramica

In un breve video sui consigli per la conservazione che puoi trovare sul nostro sito vi mostriamo come la luce, letteralmente in pochi minuti, possa alterare l’olio e accelerarne i processi ossidativi. La ceramica, ancora di più di un qualsiasi vetro scuro, mantiene l’olio al buio anche quando è al centro di una tavola imbandita. Come il vetro, è riutilizzabile: si può lavare con acqua calda per sgrassarne le pareti interne ed è importante farlo per evitare che residui d’olio vecchio possano alterare il gusto del nuovo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il nostro consiglio è di acquistare bottiglie che proteggano dalla luce, scegliendo un formato che possa essere consumato abbastanza velocemente. Se ami l’olio quanto noi, potresti consumare una bottiglia da 750 ml a settimana. In questo caso acquista una lattina da 3L e 4 bottiglie da 750ml. Una volta utilizzate tutte le bottiglie puoi lavarle e riempirle nuovamente con l’olio della lattina, ottenendo in questo modo un formato pratico per il servizio ed evitando che l’olio lasciato in lattina faccia spazio all’aria con conseguente ossidazione

Bottiglia Olio EVO Tèra de Prie 750ml Monocultivar Taggiasca biologico


Uno dei 23 migliori oli del Nord Italia secondo Slow Food

La Guida agli Extravergini 2019 di Slow Food ha premiato il nostro olio col massimo riconoscimento di Grande Olio Slow.
L’olio extra vergine monocultivar Taggiasca di Tèra de Prie viene a far parte dei 23 migliori oli del Nord Italia.
Essere un Grande Olio Slow vuol dire distinguersi per pregio organolettico e seguire pratiche agronomiche sostenibili.
La nostra famiglia è sempre più consapevole di lavorare nella giusta direzione e da oggi orgogliosa di aver ricevuto un riconoscimento così importante e qualificato per il proprio Olio EVO.
La consegna del premio a Franco Ferrarese (mio padre) è avvenuta al Fico Eataly World di Bologna durante Frantoi in Festa domenica 17 marzo 2019.

Nicola

Franco Ferrarese di Tèra de Prie alla premiazione presso il FICO Eataly World di Bologna
Tèra de Prie Grande Olio Slow Guida agli Extravergini 2019 Slow Food


Novità: le nostre composte biologiche!

Nei nostri 14 ettari di oliveti abbiamo molti alberi da frutto grazie ai quali abbiamo sempre preparato composte per casa.
Raccogliamo la frutta una volta maturata sull’albero, la puliamo accuratamente e lasciamo cuocere a fuoco lento, fino a 9 ore consecutive.
Con la lenta evaporazione evitiamo l’utilizzo di addensanti come la pectina, raggiungendo comunque la densità voluta.
Come forse saprete, una composta non può avere meno del 65% di frutta altrimenti va chiamata confettura.
Nel caso in cui si utilizzino agrumi, la legge italiana prevede il termine di marmellata. Per la produzione si usa abitualmente zucchero di canna o di barbabietola.
Noi preferiamo lo zucchero d’uva come dolcificante: ne aggiungiamo il minimo indispensabile per una corretta conservazione.
Da oggi anche tu puoi gustare le nostre composte di frutta biologiche, iniziando da quelle di prugna e di fichi. Le trovi nel nostro negozio online.
Composta di prugna su formaggio pecorino



La raccolta è iniziata!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La nuova campagna olearia 2018/2019 ha avuto inizio e promette grandi soddisfazioni!
Con un’infestazione da mosca olearia irrilevante grazie all’altitudine e alla protezione del caolino che ha anche difeso gli alberi dalla torrida e arida estate, le olive sono tante e sane.
Benvenuto olio nuovo!

PS Il video forse ha un tono un po’ troppo epico…perdonateci: ci siamo fatti trascinare dall’entusiasmo!

Olive fresche della campagna 2018 2019



Silver Medal at Premio BIOL

We’ve just won the Silver Medal, being recognised as one of the best organic oils in the world, evaluated during the BIOL Prize in Ostuni, Puglia.
On Facebook a friend told me “great!”.
I replied that “all those who cultivate olive trees on terraces are great”.
We are happy for the recognition, obtained with great commitment, fighting drought with kaolin and getting over the damage of hail.
From today you can find the Silver Medal stamp on our bottles.

Biol Prize 2018 Silver Medal



È arrivato Primo, l’olio nuovo

Quest’anno le “poche” olive le abbiamo coccolate come non mai.
La raccolta è avvenuta con più di un mese di anticipo rispetto al solito, favoriti dal clima e proteggendo i frutti col bianco caolino.
Il risultato è un olio “mosto”, dalle caratteristiche uniche: foglia, carciofo, amaro e piccante incontrano la dolcezza varietale della Taggiasca.
Il carattere intenso è destinato a placarsi con la naturale evoluzione in bottiglia.
Per questo motivo abbiamo deciso di offrire un’esperienza unica, mettendo in vendita da subito, nel nostro negozio online, Primo: l’olio extra vergine di oliva biologico appena fatto e non sedimentato.
Solo 50 bottiglie, in vendita fino a Natale 2017.
primo olio 2017



Il Pan de Fighe

Siamo riusciti a portare in tavola una tradizione che rischia di perdersi. Per ora in quantità limitatissime, data la difficoltà nel produrla artigianalmente.
Si tratta del Pan de Fighe, il “pane di fichi secchi” avvolti nella foglia di fico.
Un tempo i fichi erano parte fondamentale dell’alimentazione contadina dalle nostre parti. Venivano addirittura piantati lungo le vie: consumati freschi ristoravano i viandanti ed erano un cibo calorico anche per i più poveri.
Fatti seccare e conservati sfusi assicuravano un pasto energetico e sano durante il lavoro in campagna.
I fichi più dolci venivano scelti per la produzione del Pan de Fighe, portato in dono durante le feste.

La tradizione è stata splendidamente raccontata da Wepesto e Liguriainside in questo breve documentario:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Pan de Fighe è disponibile in quantità limitata nel nostro negozio online.



Il tuo carrello

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio


Ci autorizzi ad inviarti offerte e informazioni

Trascrivi
captcha
in questo riquadro

Selezionando il pulsante "Invia" dichiari di aver letto e accettato i termini del servizio in riferimento alla legge sulla privacy 196/2003

Presidio Slow Food dell'Olio Extra Vergine Italiano
Tèra de Prie Grande Olio Slow Guida agli Extravergini 2019 Slow Food
Tèra de Prie Gran Menzione Orciolo d'Oro
Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Qui puoi leggere la nostra Privacy e Cookie Policy. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi